Salvare l’Europa, cambiare il governo di Atene

Grazie alla fermezza e alla lungimiranza politica della Germania, Tsipras torna ad Atene con un accordo in extremis che i suoi compari giustamente definiscono “umiliante”. Il Parlamento greco ha tre giorni di tempo per aumentare l’Iva e ampliare la base imponibile, avviare la riforma del sistema pensionistico, sottrarre l’istituto di statistica al controllo del governo, introdurre sostanziose clausole di salvaguardia per garantire il pieno rispetto del Patto di Stabilità.

Continua a leggere

Annunci

L’Europa non esiste – esiste il mercato, ed è un bene per tutti

L’Europa non esiste: e se una cosa non esiste, dev’esserci una ragione. Tutti i commenti sul referendum greco – i favorevoli al risultato e i contrari – si muovono da una stessa premessa che poi rovesciano in conclusione: c’è poca Europa, ci vuole più Europa – gli “Stati Uniti”, addirittura, come qualche buontempone si attarda a invocare.

Continua a leggere