Bersani, l’ultimo berlusconiano

Pierluigi Bersani riuscì nel 2013 a compiere un autentico miracolo: resuscitare Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia aveva perduto malamente il governo, la sua immagine era stata distrutta dal bunga-bunga, la capitolazione di fronte all’assedio della magistratura militante sembrava ormai cosa fatta, il suo partito appariva disorientato e prossimo alla dissoluzione. Ma bastarono a Bersani pochi mesi di campagna elettorale per compiere uno strabiliante capolavoro: 10.353.275 voti allo Smacchiatore, 10.074.109 voti al Giaguaro.

Chiunque altro avrebbe chiesto scusa e si sarebbe ritirato a vita privata: ma Bersani è più tenace della gramigna, e il giorno dopo la vittoria di Matteo Renzi alle primarie ha ricominciato il suo paziente lavoro di berlusconiano militante. Caso unico al mondo, ha concentrato tutte le sue energie per sabotare, logorare e distruggere il governo guidato dal segretario del suo partito. I risultati, al momento, sono scarsi: ma lo Smacchiatore non demorde e anche ieri ha accusato il leader del Pd di “deformare la democrazia”.

Nel frattempo Berlusconi ha riorganizzato le sue truppe, ha conquistato la Liguria, ha riagganciato Salvini, e oggi può guardare con serenità al futuro. Alle prossime elezioni – che si tengano fra qualche mese o fra qualche anno – sarà di nuovo lui a guidare il centrodestra, per la buona ragione che è l’unico in grado di rimetterne insieme tutte le sigle. Sceglierà un candidato fidato alla presidenza del Consiglio – Toti, Del Debbio o chi altro – e proverà a vincere grazie alle lacerazioni della sinistra. Sa perfettamente, siccome conosce bene i sondaggi e dunque sa che non valgono nulla, che Grillo è fuori partita. Ma i voti che raccoglierà il M5s, sommati a quelli perduti dal Pd a sinistra o nell’astensione, potrebbero portarlo al ballottaggio. Poi si vedrà. L’alternativa a Renzi è una sola, e si chiama Berlusconi.

Se Forza Italia distribuisse onorificenze, la più alta andrebbe al compagno Bersani. Un berlusconiano così convinto non s’era davvero mai visto.

Annunci