Se Renzi perde

L’obiettivo di chi sta all’opposizione è sconfiggere la maggioranza ricorrendo a tutti i mezzi che le regole gli consentono. Di norma questo accade fra partiti e schieramenti avversari, ma il Pd, ormai lo sappiamo, risponde a regole (e istinti) tutti suoi. La minoranza del partito si è data come obiettivo strategico la sconfitta del segretario e si muove di conseguenza, boicottando in Parlamento qualsiasi proposta o disegno di legge abbia l’imprimatur di Renzi. Sebbene a me sembrino più coerenti e più onesti i Fassina e i Civati (come i Fitto e i Verdini), rispetto la scelta di Bersani e D’Alema e, poiché ogni scelta produce una conseguenza, mi limito a porre una domanda: se Renzi perde, che succede?

Continua a leggere

Annunci